Iconografia

L’icona di Cristo è al tempo stesso l’immagine di Dio e dell’uomo. L’uomo non è vero né reale che nella misura in cui riflette il celeste, meravigliosa grazia di ogni creazione di essere specchio dell’increato, icona di Dio.
(P. Evdokimov)

Particolarmente vicino alla nostra spiritualità benedettina è il lavoro di iconografia, un’arte liturgica e teologica che è insieme preghiera e servizio ecclesiale.

Come afferma il settimo concilio ecumenico (787), l’ultimo della Chiesa indivisa:

“Ciò che il Vangelo ci dice con la parola, l’icona ce lo annuncia con i colori e ce lo rende presente”.Lorem

L’icona è come una finestra, secondo l’immagine di P. Florenskij: mezzo per lasciar filtrare la luce, per vedere ciò che sta oltre le mura del percettibile ai sensi.
Finestra sul mistero, sull’eternità, per poter sostenere la fede e suscitare la preghiera l’icona deve nascere in un contesto di preghiera.
Ma in definitiva è opera dello Spirito Santo, l’Artista divino, di cui l’iconografo si fa strumento invocando e accogliendo momento per momento il dono.

Per saperne di più, vedi il filmato in fondo alla pagina.

Contatti

Laboratorio Iconografia

Abbazia Benedettina “Mater Ecclesiæ”
Isola san Giulio 28016 Orta (NO)
Tel. 0322 905218

restauroisola@gmail.com