La vita benedettina

La vita monastica è un’offerta
di se stessi per qualcuno,
è una professione di fede,
una confessione pubblica,
come un credo proclamato pubblicamente.

È un dire che per il Signore vale la pena di dare la vita, perché Lui ha dato la vita per noi, e che desideriamo darla in questo modo, nell’ascesi, nella preghiera, nella comunione fraterna, nella vita di carità. È come una freccia che indica agli altri dov’è il bene sommo che tutti dovrebbero cercare.
Condividendo le ansie e le attese del mondo, noi vegliamo in preghiera come sentinelle che scrutano l’orizzonte e desiderano affrettare la nascita di un mondo nuovo.
La nostra vita diventa una profezia del mondo futuro, un segno trasparente delle ultime realtà, ossia del Regno dei cieli, sacramento della stessa Presenza di Dio in mezzo agli uomini.