Ospitalità

Si accolga l’ospite come Cristo in persona

«Tutti gli ospiti che giungono al monastero – esorta san Benedetto – siano accolti come Cristo in persona»
(Regola, c. 53).

Il monastero evangelicamente ospitale è anzitutto un luogo privilegiato per l’incontro con Dio. Non è una locanda o un albergo gestito con criteri puramente umani ed economici, ma è la “tenda del Signore” dove ogni gesto, ogni premuroso servizio di accoglienza ha valore di culto, sapore di eucaristia, fa memoria della Pasqua.
Nell’ospite, infatti, è il Signore che passa; nell’abate e nella comunità è il Signore che dimora e accoglie.

L’ospite viene accolto per la condivisone della preghiera liturgica della comunità monastica e gli si riserva un’attenzione di carità e di ascolto per ogni bisogno umano e spirituale affinché possa attingere dal monastero speranza e forza per continuare il faticoso viaggio della vita.

La nostra ospitalità

Il nostro monastero offre ospitalità a tutti coloro che – laici e religiosi – desiderano fare un’intensa esperienza di silenzio, di ascolto e di preghiera. Possiamo dare la disponibilità di soste brevi, in genere due tre notti.
All’ospite che giunge per la prima volta consigliamo una sosta di pochi giorni; in seguito sarà possibile prolungare l’esperienza.
Non offriamo ospitalità per scopi turistici.
Accogliamo le prenotazioni soltanto telefonicamente (chiamare al n. 0322/90324 - 90156 dalle 9 alle 12).
Consigliamo di effettuare la propria prenotazione con un congruo anticipo per essere sicuri di avere a disposizione quanto si richiede.
La foresteria del monastero non è molto grande e non è provvista di tutti i conforts moderni.
Possiamo perciò accogliere per la notte un numero limitato di persone. I pasti vengono consumati nel refettorio adibito agli ospiti presso il monastero. A mensa si osserva il silenzio per l’ascolto della lettura trasmessa dal refettorio della comunità monastica.
Gli ospiti che sostano in monastero, partecipano integralmente alla preghiera della comunità monastica e, se lo desiderano, possono chiedere una parola personale. Non teniamo corsi di esercizi spirituali o corsi di formazione programmati.
Negli spazi liberi durante la giornata, l’ospite è invitato ad immergersi nel clima di silenzio del monastero per dedicarsi alla lettura e alla preghiera personale sostando in cappella o nella propria stanza. Nella mattinata, l’ospite può rendersi disponibile per qualche piccolo lavoro.
Accogliamo i gruppi più o meno numerosi dando la possibilità di partecipare, in giornata, a qualche celebrazione liturgica e offrendo – quando lo desiderano – il servizio della Parola (lectio divina) o incontri per testimonianze.
NB: si prega di non portare con sé radio e di evitare pure l’uso del cellulare. E buona cosa – potendolo fare senza troppo disagio – portare con sé le lenzuola e gli asciugamani e una sveglia.

La nostra giornata

FERIALE
• 4.50 Mattutino
dopo un intervallo di dieci minuti
Lodi
• 7.30 S. Messa e Terza
Segue colazione
per la Comunità: lavoro
Gli ospiti possono rendersi disponibili per qualche piccolo servizio
• 12.30 Sesta
Segue pranzo
• 14.45 Nona
per la Comunità: lavoro
Per gli ospiti: raccoglimento e preghiera personale
• 17.00 Vespri
Lectio divina: lettura pregata della Sacra Scrittura - personale -
• 19.10 Cena
• 20.45 Compieta
segue il «Grande Silenzio» della notte da custodire fino al mattino dopo la liturgia.


FESTIVO
• 4.50 Mattutino
Dopo un intervallo di dieci minuti
Lodi
• 8.45 Terza e parola della Madre Abbadessa
• 11.00 S. Messa e Sesta in Basilica
• 15.00 Nona
• 17.00 Vespri *
* • 16.30 Nella stagione invernale
• 18.45 Cena

Per le richieste di ospitalità:

chiamare la portineria del monastero nei giorni feriali dalle ore 9 alle ore 12 e dalle ore 15 alle ore 16,30, al seguente numero

Telefono: 0322 90324 oppure 0322 90156
Email: benedettineisolaportineria@gmail.com