Pubblicazioni

Lo sguardo di Gesù. Lectio divina su alcuni brani del Vangelo

2010 , Paoline Editoriale Libri, Milano

Gli occhi sono come finestre aperte sulle profondità del nostro cuore ed è proprio attraverso lo sguardo che spesso ci riveliamo gli uni agli altri in una comunicazione più intima e profonda di quella orale.

Così è stato anche per Gesù: il suo Mistero ineffabile di Figlio di Dio e Figlio dell’uomo, di Uomo-Dio, traspariva spesso attraverso il suo sguardo prima che dalle sue parole. Nei suoi occhi “si coglie la profondità di un amore eterno e infinito che tocca le radici dell’essere” e chi se ne lascia afferrare è spinto ad abbandonare tutto e a seguirlo. L’autrice prende in considerazione diversi passi dei quattro Vangeli rileggendoli alla luce di questo sguardo e dei suoi effetti su vari personaggi ai quali è rivolto: sguardo che chiama (Andrea e Simone, Filippo, Natanaele, giovane ricco), sguardo che scruta (l’emorroissa, uomo dalla mano inaridita), sguardo di compassione (moltiplicazione dei pani, sordomuto, Lazzaro), sguardo che converte (adultera, Pietro che rinnega tre volte), sguardo orante (durante l’ultima cena), sguardo che soffre (pianto di Gesù su Gerusalemme)…
Dalla collana Coltivare la Parola – 17
Per maggiori informazioni

Potrebbe interessarti anche..